FILIERA

La Certificazione di Filiera Controllata è un’attività complessa che verte su un attento e critico monitoraggio delle materie prime materiali e dei processi dell’intero ciclo produttivo a partire dall’alimentazione degli animali.

Oltre a garantire l’aspetto della rintracciabilità di filiera, vale a dire quell’aspetto riguardante la parte documentale del ciclo del prodotto, la certificazione analizza il processo, lo scompone in fasi e focalizza l’attenzione sugli aspetti igienicosanitari da garantire.

Attraverso poi azioni preventive codificate, si previene il potenziale pericolo in ogni singola fase, e verificando la corretta applicazione delle procedure, si garantisce la sicurezza del prodotto finito.

Inoltre, Latteria Soresina ha voluto certificare la qualità dei propri prodotti ottenendo il sigillo ISO 9001. Questa scelta è segno di sensibilità verso le aspettative del consumatore e di lungimiranza imprenditoriale che “certifica” quindi anche una mentalità organizzativa forte, dinamica e basata sulla cooperazione.

TRADIZIONE

Latteria Soresina è una delle poche aziende del mercato lattierocaseario in Italia che può vantare una tradizione ultracentenaria.

Costituita il 5 febbraio 1900 in forma di cooperativa, ha saputo mantenere per oltre un secolo lo spirito e le caratteristiche che ispirarono i Soci fondatori, ovvero eccellere nelle produzioni lattiero-casearie mantenendo un forte legame con il proprio territorio.

Un secolo di attività si è man mano trasformato in preziosa esperienza, cioè nella capacità di creare prodotti di qualità, utilizzando il bagaglio di conoscenze e di tecniche accumulato in anni di affinamento.

Il miglioramento tecnologico è frutto della passione per il proprio lavoro e dell’esperienza costruita dalla tradizione ed è questo che, in definitiva, permette di ottenere prodotti semplici e genuini, senza sofisticazioni e facili scorciatoie.

SAPORI

Latteria Soresina si propone sempre di garantire un prodotto finale in grado di sviluppare sapori intensi e complessi.

Se il clima e la composizione chimicofisica del suolo definiscono alcune caratteristiche del prodotto, il fattore umano completa le specificità territoriali, sviluppando tecniche che si perfezionano secondo un indirizzo evolutivo sempre rispettoso della tradizione.

I prodotti che più si prestano a rappresentare il mondo dei sapori sono senza dubbio i formaggi e tra questi il formaggio tradizionale può quindi essere considerato il frutto di una creatività in grado di legare la dimensione storica del lavoro umanoalle peculiarità della regione d’origine.